Iscrizione all'albo degli scrutatori volontari

Oggetto Iscrizione all'albo degli scrutatori volontari
Area tematica Elettorale
Descrizione Questo procedimento si utilizza per chiedere di essere iscritti all'albo degli scrutatori volontari. Dopo aver ricevuto la richiesta, l'Ufficio verifica i requisiti, inserisce il nominativo nell'elenco e lo propone alla Commissione elettorale. Alle successive elezioni il richiedente può essere chiamato a prestare la propria opera come scrutatore, anche se la presentazione della richiesta non garantisce automaticamente che questo avvenga.
Responsabile procedimento Ufficio elettorale
Responsabile del settore Responsabile Settore demografico
Recapiti telefonici * 0433 80050 int. 1
Casella istituzionale di posta elettronica * demografico@comune.ampezzo.ud.it
Termine per la conclusione (giorni) 30
In base alla norma Regolamento comunale sul procedimento amministrativo.
Tempo medio effettivo di conclusione (giorni)  
Uffici e Servizi Ufficio Demografico

* Tali recapiti devono essere utilizzati anche per ottenere informazioni relative ai procedimenti in corso.

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA
Possono presentare la domanda i cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune purché siano in possesso del titolo di studio della scuola dell'obbligo, che per i nati entro il 31.12.1951 corrisponde alla licenza elementare, mentre per i nati dopo il 1.1.1952 è quello della licenza della Scuola Media Inferiore.
Gli altri requisiti richiesti sono i seguenti:
- non essere dipendente dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti;
- non essere in servizio nelle Forze Armate;
- non essere medico provinciale, ufficiale sanitario, medico condotto;
- non essere segretario comunale né dipendente comunale addetto o comandato a prestare servizio presso l’Ufficio Elettorale comunale;
- non trovarsi nella condizione di non essersi presentato, senza giustificato motivo, dopo essere stato chiamato a svolgere le funzioni di scrutatore;
- non essere stato condannato, anche con sentenza non definitiva, per i reati previsti dall’art.96 del D.P.R. 570/1960 e dall’art.104, comma 2, del D.P.R. 361/1957.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda deve essere presentata entro il mese di novembre di ogni anno.

COME COMPILARE LA DOMANDA
La domanda può essere compilata utilizzando il modulo allegato.

COME PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'Ufficio Protocollo durante gli orari di apertura al pubblico;
- tramite fax;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);
- tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE
Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al Segretario Comunale del Comune di Ampezzo di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale.