Assegno statale per i nuclei familiari con almeno tre figli minori

Oggetto Assegno statale per i nuclei familiari con almeno tre figli minori
Area tematica Contributi economici
Descrizione Assegno mensile che viene concesso per tredici mensilità alle famiglie residenti nel territorio dello Stato con tre o più figli minori.
Responsabile del procedimento Istruttore Settore assistenza
Responsabile del settore Responsabile Settore assistenza
Recapiti telefonici * 0433/80173 - int. 3
Casella istituzionale di posta elettronica * amministrativo@comune.ampezzo.ud.it
Termine per la conclusione (giorni) 30
In base alla norma Legge n. 448/1998, art.65
Tempo medio effettivo di conclusione (giorni)  
Uffici e Servizi Ufficio Assistenza

* Tali recapiti devono essere utilizzati anche per ottenere informazioni relative ai procedimenti in corso.

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

L’assegno al nucleo familiare dei comuni spetta a:

  • nuclei familiari residenti, composti da cittadini italiani e dell’Unione europea;
  • nuclei familiari composti da cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché dai familiari privi di cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • nuclei familiari composti almeno da un genitore e tre figli minori (appartenenti alla stessa famiglia anagrafica), che siano figli del richiedente, del coniuge o ricevuti in affido preadottivo;
  • cittadini stranieri titolari dello status di rifugiato e di protezione sussidiaria;
  • cittadini extracomunitari soggiornanti di lungo periodo (articolo 13 della legge del 6 agosto 2013, n. 97 e circolare INPS n. 5 del 15 gennaio 2014). 

Il reddito del nucleo familiare non deve superare i limiti di seguito indicati.

LIMITI DI REDDITO PER POTER PRESENTARE LA DOMANDA

Il nucleo familiare deve essere in possesso di risorse reddituali e patrimoniali inferiori a quelle previste dall’indicatore della situazione economica equivalente ( ISEE) valido per l’assegno (per l’anno 2020 pari a 8.788,99 euro);

IMPORTO DELL'ASSEGNO

L’assegno al nucleo familiare viene erogato per tredici mensilità.

L’importo dell’assegno è annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

L’INPS provvede al pagamento con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio). I dati del mandato di pagamento devono essere ricevuti almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

COME COMPILARE LA DOMANDA 

La domanda può essere compilata utilizzando il modello allegato.

ALLEGATI ALLA DOMANDA 

- Copia dell'attestazione ISE/ISEE oppure  una dichiarazione sostitutiva unica ( DSU) in corso di validità relativa alla situazione economica del nucleo familiare.
- Fotocopia di un valido documento di identità, se la domanda non viene sottoscritta davanti al funzionario che la riceve e che deve riconoscere la persona che sottoscrive.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda va presentata al comune entro il termine perentorio del 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’Assegno al Nucleo Familiare (ANF).

COME PRESENTARE LA DOMANDA 

La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi: 
- direttamente consegnandola all'Ufficio Protocollo - Comune di Ampezzo – Piazza Zona Libera 1944 n. 28 – 33021 AMPEZZO (UD), aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30 e nel pomeriggio di giovedì dalle 16.30 alle 18.00; 
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata); 
- se firmata digitalmente, tramite posta elettronica “semplice” all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune (riportato anche nella homepage del sito), in questo caso non c’è garanzia di ricevimento; 
- se firmata digitalmente, tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato (riportato anche nella homepage del sito, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR).

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE 

Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al Segretario Comunale del Comune di Ampezzo di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Consultare il SITO WEB DELL'INPS

 

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI